In repubblica Ceca sul tracciato di Most si sono disputate oggi la Superpole, valevole per definire la griglia di partenza del week-end, e la prima gara del sesto round del mondiale Supersport. Il team Prodina è sceso in pista ieri con il pilota inglese Tom Booth Amos nelle due sezioni di prove libere per trovare il giusto feeling con la Kawasaki Ninja ZX6R.
In mattinata il pilota inglese ha disputato la Superpole ottenendo il ventesimo tempo in griglia, fermando il cronometro in 1’36.344.
La gara si è disputata regolarmente nel nuvoloso pomeriggio sulla distanza di 19 giri. Sfortunato inizio di gara per Tom: il pilota inglese è rimasto coinvolto in un contatto alla prima curva finendo nella ghiaia. Con la determinazione e la voglia di rimontare, Tom ha ripreso la via della pista. Nel proseguo della gara il pilota inglese ha trovato un buon passo ed ha risalito la classifica giro dopo giro. Booth Amos ha raggiunto la zona punti, transitando quindicesimo sotto la bandiera a scacchi.
Domani sempre sul tracciato di Most, si disputerà la seconda gara del Week-end.

Superpole: 1) BALDASSARRI (Yamaha) – 2) CARICASULO (Ducanti) – 3) BULEGA (Ducanti) – 4) AEGERTER (Yamaha) …. 20) BOOTH-AMOS (Kawasaki)

Gara 11: 1) BALDASSARRI (Yamaha) – 2) MANZI (Triumph) – 3) ODENDAAL (Yamaha) – 4) DEBISE (Yamaha) … 15) BOOTH-AMOS (Kawasaki)

Tom Booth Amos: “Oggi mi hanno colpito al primo giro e sono caduto nella ghiaia, quindi ho dovuto ricominciare dall’ultimo posto. Ripartendo dalle ultime posizioni sono comunque riuscito a conquistare un punto e quindi per questo sono abbastanza felice. Sono convinto che se non avessi avuto quel contatto ad inizio gara avremmo fatto meglio, ma abbiamo dimostrato di avere un buon passo, perciò non vedo l’ora che arrivi domani, per poter spingere un po’ di più e ottenere un buon risultato.  Voglio ringraziare il Team e tutti gli Sponsor.”