Si è concluso oggi, nel tracciato di Most, in Repubblica Ceca, il sesto round del mondiale Supersport in cui è impegnato il Prodina Racing Team. Ieri Tom Booth Amos aveva concluso in quindicesima posizione, conquistando un punto dopo una straordinaria rimonta.
La gara si è disputata nella soleggiata tarda mattinata di oggi, la prova è stata interrotta al quindicesimo giro con esposizione della bandiera rossa per situazione pericolosa in pista dopo la caduta di un pilota.
Il pilota inglese non è riuscito a scattare al meglio e si è ritrovato invischiato nel gruppo. Nel proseguo della gara ha faticato a tenere il ritmo per il riacutizzarsi del dolore al braccio infortunatosi a Misano. Booth-Amos, con tenacia e determinazione, ha stretto i denti e disputato la prova, riuscendo anche a guadagnare qualche posizione transitando diciassettesimo sotto la bandiera a scacchi.
Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Supersport è fissato dal 9 al 11 settembre, sul circuito di Magny-Cours, in Francia

Most. Repubblica Ceca

Campionato Mondiale Supersport

Gara 2: 1) BALDASSARRI (Yamaha) – 2) BULEGA (Ducati) – 3) MANZI (Triumph) … 17) BOOTH-AMOS (Kawasaki)

Tom Booth-Amos: “Oggi in gara ho faticato con il polso, risento ancora dell’infortunio avuto a Misano, quindi non potevo muovere la moto come avrei voluto a causa del dolore. Ad ogni modo, questo fine settimana mi sono divertito, stiamo tornando ad essere competitivi. Ieri abbiamo dimostrato di avere di nuovo il ritmo, quindi ora ho cinque settimane per far recuperare il mio polso prima della Francia, e non vedo l’ora che arrivi. Grazie al Team e agli Sponsor”.